Oliver Twist - TeatroLandia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Spettacoli
Compila e passaparola a un tuo amico
Entra nel magico mondo di Teatrolandia
Favole Magiche racconterem.. Draghi fatine e tanta fantasia
E se bambin non sei tu lo ritornerai solo con Teatrolandia puoi


regia di Pino Cormani

Con la straordinaria partecipazione degli allievi delle scuole di Teatro e di Danza

                                                        

In orfanotrofio i poveri orfani sono costretti a lavorare duramente per i direttori dell'ospizio. I bambini sono sempre affamati a causa delle minuscole razioni che hanno come unico alimento, e fantasticano di poter mangiare un giorno cibi più buoni (Food Glorious Food). Tra questi bambini c'è anche il piccolo Oliver Twist, un orfanello di nove anni che un giorno trova il coraggio di chiedere al signor Bumble, il custode, un altro po' intruglio. Bumble e la vedova Corney sono indignati dal comportamento del bambino e, chiesto il suo nome agli altri bambini, decidono di punirlo molto severamente (Oliver!). Il mattino successivo, Bumble porta Oliver via dall'orfanotrofio per venderlo al miglior offerente come apprendista ma
Oliver riesce a fuggire dal negozio ed abbandona il paese in cerca di fortuna in direzione di Londra. Dopo circa una settimana dall'inizio della sua fuga, Oliver arriva a Londra e incontra un suo coetaneo, Dodger il Malandrino detto "Il Dritto", uno strano ragazzo con un lungo cappotto ed un grande cappello. Dodger è un borseggiatore ed invita Oliver ad unirsi a lui e vivere insieme ad altri ragazzi nel covo di Fagin. Oliver fa conoscenza di Fagin, un anziano e simpatico ladro che insegna ad un gruppo di ragazzi come diventare abili ladri. Oliver, però, non capisce che Fagin sia un borseggiatore e vedendo molti fazzoletti rubati appesi alle pareti, scambia il covo per una lavanderia. Il bambino assiste ad un'esercitazione degli altri bambini che, guidati da Fagin, devono riuscire a sottrarre al vecchio ebreo vari oggetti senza che lui se ne accorga.

Il giorno successivo Oliver incontra Nancy, una giovane innamorata del malvagio Bill Sikes, uno spregevole e violento ladro che la picchia e abusa continuamente di lei. Nancy prova subito una grande simpatia per il bambino e comincia a sentire in sé una sorta di affetto materno. Insieme a Nancy c'è anche Bet, sua sorella minore (nel libro e nel film del 1968 Bet è la migliore amica di Nancy, non la sorella). Bet e Nancy, insieme con i ragazzi di Fagin, cantano il loro amore per la vita che conducono, incuranti dei pericoli che corrono. Dodger poi finge di essere un ricco signore che flirta apertamente con Nancy, mentre Bet, Fagin e i ragazzi mettono in scena una vera parodia della società vittoriana. Dopo che Nancy e Bet se ne sono andate, Fagin manda i suoi ragazzi e Oliver con loro a taccheggiare per le vie di Londra ma il bambino non ha ancora capito le vere intenzioni dei compagni. Dodger e Charley Bates, un altro ragazzo di Fagin, prendono Oliver con loro per fargli vedere il lavoro, ma quando i due rubano il fazzoletto di Mr. Brownlow, questi fuggono subito, incuranti della sorte di Oliver, catturato dalla polizia.

In una taverna malfamata, Nancy è invitata a cantare la celebre ballata Oom Pah Pah, ma viene bruscamente interrotta dall'arrivo del brutale criminale Bill Sikes, di cui Nancy è perdutamente innamorata. Dodger decide di dire a Fagin della cattura di Oliver. Fagin, preoccupandosi che il ragazzo possa comprometterli, decide di farlo rapire da Bill, dopo aver scoperto che Oliver soggiorna presso Mr. Brownlow, l'uomo a cui Dodger e Charley avevano rubato il fazzoletto. Nancy, che prova pietà per Oliver, si rifiuta di collaborare ma viene costretta all'obbedienza dal violento Bill. Nonostante le percosse, Nancy ama Bill e crede che lui la ricambi.

Il mattino successivamente, Oliver, nella casa a Bloomsbury di Mr. Brownlow, viene svegliato dolcemente dalla domestica, la signora Bedwin mentre Mr. Brownlow ed il Dr. Grimwig discutono sulle condizioni di Oliver, ed entrambi decidono di mandare Oliver fuori a prendere una boccata d'aria. Brownlow approfitta della situazione per mandare Oliver a restituire dei libri in biblioteca. Dalla sua finestra, Oliver vede le strade di Londra prendere vita insieme all'arrivo dei venditori ambulanti. Appena esce di casa, però, il bambino viene rapito da Nancy e Bill. I due riportano Oliver al covo di Fagin, dopo Nancy salva il bambino dalle cinghiate di Bill, che lo voleva picchiare per aver tentato la fuga. Nancy reagisce con rabbia alle minacce di Bill e urla la sua frustrazione per la vita di miseria che conduce, ma l'uomo ribadisce che per quanto fosse misera la loro vita è sempre meglio della forca. Fagin tenta di agire da intermediario. Quando Nancy e Bill lasciano il covo, Fagin riflette ironicamente sulla sua situazione e decide di restare per sempre un ladro, in quanto questa sia la strada più appagante e redditizia.

Intanto all'orfanotrofio Mr. Bumble e la vedova Corney, ora infelicemente sposati, assistono la vecchia Sally, ormai morente, che consegna loro un medaglione d'oro appartenuto ad Agnes, la madre di Oliver morta di parto, evidentemente appartenuta ad una famiglia ricca ed importante. Pentitasi di aver rubato il monile, Sally lo consegna alla vedova Corney. I coniugi Bumble decidono di partire per Londra per parlare con Mr. Brownlow, disposto a pagare per avere informazioni sullo scomparso Oliver Twist. L'uomo però, sentito il loro racconto, li butta fuori casa, rimproverandoli per la loro condotta. Grazie al medaglione, Brownlow scopre che Oliver è il figlio della sua amatissima nipote Agnes, fuggita di casa dopo essere stata messa incinta da un ragazzo che, scoperta la sua gravidanza, l'aveva lasciata.

Nancy teme per la sorte di Oliver e, sentendosi in colpa, corre a casa di Brownlow e gli dice di venire al ponte di Londra quella notte a mezzanotte e gli avrebbe consegnato il bambino incolume. Brownlow dice a Nancy di dire il nome del rapitore per poterlo denunciare, ma Nancy, innamorata di Bill, rifiuta. Bill sospetta di Nancy e la segue di nascosto fino al ponte di Londra. Qui Bill, dopo aver tramortito Oliver, affronta Nancy e l'ìaggredisce. Poi, gettatosi in spalla Oliver, corre al covo di Fagin per estorcergli il denaro necessario per la sua fuga. Mr. Brownlow, trovata Nancyferita chiama soccorsi e chiama a raccolta una folla che, inferocita, segue il cane di Bill, Occhiodibue, fino al covo di Fagin e poi fino al porto. Fagin e i ragazzi, temendo di essere arrestati, abbandonano il nascondiglio e fuggono in diverse direzioni. La folla trova Bill su un ponte nel porto e l'uomo minaccia di uccidere Oliver qualora qualcuno avesse tentato di fermarlo. Tuttavia due poliziotti, senza essere visti, si avvicinano furtivamente a Bill e gli sparano, recuperando Oliver e consegnandolo a Mr. Brownlow. Fagin esce allo scoperto e dichiara che dopo anni di crimini, per lui è giunto il tempo di tornare sulla retta via e tentare fortuna in un'altra città, questa volta in modo onesto ma nel finale un incontro per strada concluderà la fantastica novella...

Teatrolandia, La Band degli Orsi e La Compagnia il Cilindro ti aspettano a teatro


Teatrolandia ringrazia la Perfetti Van Melle per le migliaia di Chupa Chups offerti al nostro piccolo pubblico   

Teatro e Musical per tutta la Famiglia

Teatrolandia® 2011-2021
Marchio Registrato U.I.B.M. GE 2011C000393
Teatrolandia srl
16129 Genova Via Giovanni Battista Magnaghi 3/1 scala destra
P.I. 01960650990
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu